Innocui o dannosi? Questo il dilemma dei larvicidi.

I natural born killer delle zanzarePer prevenire la trasformazione delle uova di zanzara in esemplari adulti si possono utilizzare i larvicidi. Come abbiamo già visto, nell’articolo “Insetticidi e repellenti: raccomandazioni per l’uso”, ad oggi, sono rimasti sul mercato solo i prodotti che hanno passato i test di sicurezza e che rispettano le norme di innocuità definite dal Ministero della Salute. Tuttavia è lecito chiedersi se tali prodotti non siano dannosi per altri animali o piante.
I larvicidi da noi prodotti contengono un principio attivo Continua a leggere

È primavera … fai prevenzione con i nuovi larvicidi per zanzare Sandokan

Con la primavera non nascono solo i fiori, ma anche le zanzare che, come abbiamo già spiegato, depongono le uova nei ristagni d’acqua. Il modo migliore per eliminare gli insetti è prevenire il loro arrivo con i prodotti larvicidi per zanzare.

Sottovasi, tombini, fontane, fusti per l’irrigazione ed in generale tutti i posti dove l’acqua ristagna sono ideali per far attecchire focolai, che andrebbero trattati da aprile fino a novembre con cadenza quindicinale con prodotti larvicidi. Una domanda interessante: se si mettono i larvicidi nel fusto di raccolta per l’acqua piovana che si usa per irrigare l’orto, si inquinano le colture? Continua a leggere

Zanzare: la prevenzione in 10 mosse

Non so se ci avete fatto caso, ma la battaglia contro le zanzare unisce tutti: animalisti e non. E per noi la parola d’ordine è una sola: “non facciamo prigionieri”. Come tutte le battaglie richiede metodo e strategia. Il primo (e più ecologico) intervento che possiamo fare per tenere lontane le zanzare dalla nostra casa è la prevenzione. Cioè gli interventi larvicidi, atti a limitare lo sviluppo delle zanzare adulte. Non sarà un caso se tutti i Comuni prevedono ogni anno azioni larvicide sui terreni pubblici. Senza contare che molte amministrazioni pubbliche hanno emesso specifiche ordinanze per la difesa del territorio, rendendo l’attività di prevenzione un dovere per tutte le famiglie. Continua a leggere

I larvicidi: efficaci contro le zanzare ma innocui per le piante

LARVICIDA SANDOKAN_Il modo migliore per eliminare le zanzare è prevenire il loro arrivo con i larvicidi. Le zanzare, come abbiamo già spiegato, depongono le uova nei ristagni d’acqua; per questo motivo è importante trattare i possibili focolai con prodotti larvicidi. Sottovasi, tombini, fontane, fusti per l’irrigazione e in generale tutti i luoghi dove si possono creare anche piccoli ristagni d’acqua (alle zanzare bastano pochi centimetri) andrebbero trattati da aprile fino a novembre con cadenza quindicinale con prodotti larvicidi. Una domanda interessante: ma se mettiamo i larvicidi nel fusto di raccolta per l’acqua piovana che usiamo per irrigare l’orto, inquiniamo le colture? Continua a leggere

Larvicidi: arriva il caldo, pianifichiamo la prevenzione dalle zanzare

Se l’anno scorso le zanzare vi hanno tolto il sonno, non perdete tempo e con l’aumento delle temperature iniziate subito a mettere in atto degli interventi di prevenzione. Le zanzare non sono animali nomadi e se si trovano bene nel vostro giardino continueranno a nidificarvi. Le prime “cucciolate” all’inizio della primavera saranno le future madri delle zanzare estive: meglio intervenire subito e con metodicità. Per un intervento larvicida sono 3 le parole d’ordine: svuotare, intervenire e prevenire! Continua a leggere

Le acque trattate con larvicidi non sono pericolose!

larvicidi in compresse SandokanCome abbiamo già spiegato, il modo più efficace ed ecologico per combattere le zanzare è evitare la loro nascita, cioè eliminare le larve. Le zanzare volano poco e se hanno preso residenza a casa vostra, significa che nascono lì vicino. Ogni ristagno d’acqua di pochi centimetri è un posto ideale per una zanzara femmina per deporre le uova: possiamo eliminare l’acqua dai sottovasi e togliere possibili recipienti dal giardino, ma ci sono luoghi nei quali è necessario un intervento con prodotti specifici. Continua a leggere

Le zanzare non sanno volare

raggio di azione della zanzara tigreLe zanzare e la Zanzara Tigre in particolare non sono delle volatrici abbastanza mediocri. Le distanze che le zanzare adulte possono percorrere nel corso della vita è limitata a qualche centinaio di metri dal luogo di nascita. Se hanno a disposizione ospiti da pungere e raccolte d’acqua dove deporre le uova, la maggior parte delle zanzare si sposta di poco dal luogo in cui si sono sviluppate le larve. Quindi è abbastanza probabile che le zanzare che vi pungono nel vostro giardino vi siano anche nate. Continua a leggere

Le zanzare e l’autunno: il calendario dei trattamenti larvicidi

larvicida irrorazioneAnche se la densità massima di adulti di zanzara si riscontra tra giugno e la fine di settembre, è bene sapere che le zanzare continuano a deporre uova che – se sopravviveranno ai rigori invernali – si schiuderanno a partire da febbraio. Al sopraggiungere della stagione fredda, le femmine depongono uova quiescenti, in cui l’embrione passa l’inverno in una sorta di ibernazione. Queste uova invernali resistono a temperature inferiori allo zero e schiudono solo all’aumentare della temperatura e all’allungarsi delle giornate la primavera successiva.

Continua a leggere

Rilevata la presenza del “Virus del Nilo” a Bologna

La diffusione internazionale delle zanzare è un tema rilevante sul quale si dovrebbe riflettere di più. L’invasione delle Zanzare Tigre in Italia, iniziata accidentalmente nel 1990 (il commercio internazionale prevede spostamenti di persone e merci frequenti), potrebbe ripetersi con altre zanzare, ben più nocive e pericolose.

Continua a leggere