Cimici verdi: un pericolo per le nostre piante

Forse non tutti sanno che le cimici verdi (Palomena parsina) sono innocue per l’uomo ma estremamente dannose per le piante. Vittime predilette sono fiori come Rose, Ranuncoli, Peonie ma anche alberi da frutto come noccioli e agrumi. Le cimici sono una minaccia per orti e arbusti e i danni da loro causati possono portare alla morte della pianta. Si nutrono di linfa, e per farlo causano delle punture sulle foglie e sui fiori che si necrotizzano e si seccano. Continua a leggere

Allarme cimice dei letti!

Cimex lectulariusSembrava un problema del passato e invece le cimici dei letti sono tornate! A causa di viaggi esotici e flussi migratori, si stanno rapidamente espandendo e si annidano nei capi di vestiario, nelle valige e perfino nei mobili e possono arrivare facilmente fino ai nostri letti. Da non confondere con le cimici verdi delle piante, sono un problema importante per l’uomo perchè si cibano del nostro sangue. Come fare? Continua a leggere

Le alte temperature in casa fanno proliferare gli insetti

Mantenere una temperatura di 20° C è un gesto di buon senso oltre che un obbligo di legge: 22° C è il limite massimo stabilito dalla normativa nazionale, ma durante l’inverno è facile cedere alla tentazione di alzare un po’ il riscaldamento. Accanto alla qualità dell’aria, un altro buon motivo per non eccedere con la temperatura domestica è che gli insetti ci vanno a nozze. Continua a leggere

Cimice delle piante, che puzza!

Palomena parsinaAttirate dal caldo e dalla luce è proprio in autunno che le cimici verdi incominciano a infestare le nostre case, rintanandosi ovunque, spesso rimbalzando contro i lampadari attratte dalla luce in modo apparentemente idiota. La cimice verde, da non confondere con la ben più temuta cimice dei letti, è un insetto fitofago (il suo nome è Palomena prasina) ed è molto dannoso per diverse specie di piante e alberi, poiché con le sue punture causa la necrosi delle gemme e la morte della pianta. Non sono assolutamente pericolose per l’uomo, anche se a molti fanno un po’ schifo. Continua a leggere