Le femmine di zanzara sono dotate di proboscide!

Guardate il video che vi mostrerà perché le zanzare sono l’animale più pericoloso per l’uomo e per quale motivo: Deep Look: “Come le zanzare usano 6 stiletti per succhiare il sangue”.

Il video mostra 3 tipi di zanzare, che si differenziano per le loro fattezze fisiche: Anopheles Gambie, Aedes Aegypti e Culex Pipiens. La caratteristica che accomuna tutte e tre le specie, riguarda il fatto che siano solo le femmine a pungere: hanno bisogno del sangue per effettuare la maturazione delle uova. Di primo acchito, sembra semplice il processo attraverso il quale le zanzare succhiano il sangue, ma in realtà è piuttosto articolato. Difatti, la puntura è solo il momento finale di tutto il processo: precede l’ispezione dell’area su cui si è appoggiata, il sondaggio delle vene, per arrivare infine a scegliere quella che più l’aggrada.

zanzara maschio fiore 2L’apparato boccale dei maschi è differente da quello delle femmine. Infatti, quello maschile ha la sola capacità di succhiare le sostanze nutritive dai fiori e non ha capacità di perforare; mentre quello femminile è di tipo pungente-succhiante.

 

LA FEMMINA DI ZANZARA E’ LA PIU’ PERICOLOSA

Le femmine sono dotate di una proboscide, formata da parti distinte che hanno diverse funzioni e che si dividono durante la puntura. Quando la zanzara penetra nella pelle, una parte della proboscide, quella cosiddetta protettiva, si ritrae. Due sezioni, sottili e allungate, terminano con dei denti acuminati necessari a tagliare la pelle. Altre due sezioni hanno funzione sensoriale, atte a cercare il flusso di sangue. Infine, l’ultimo stiletto serve a prelevare il sangue e a rilasciarvi la saliva che è responsabile del prurito.

zanzara-femmina-anopheles-stephensiIl video spiega anche che, quando la zanzara si sente piena, separa l’acqua dal sangue già aspirato e l’espelle dalla parte finale del corpo, in modo da fare spazio per un’ulteriore quantità di sangue.

 

A volte, oltre alla saliva, vengono rilasciati nel sangue anche parassiti e virus, come quello della febbre gialla, della malaria, del virus Zika ecc… Ecco perché è necessario effettuare trattamenti antilarvali già prima della stagione estiva, intervenire con insetticidi per liberarsene ed eventualmente utilizzare prodotti repellenti per il corpo e per la casa ed il giardino che possano tenere lontane le zanzare.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *