Giornata Mondiale dei Donatori di Sangue e non si tratta di zanzare!

Oggi, 14 giugno, si celebra la Giornata Mondiale dei Donatori di Sangue in onore dell’anniversario della nascita di Karl Landsteiner, che nel 1930 vinse il Premio Nobel per la Medicina e per la Fisiologia per aver scoperto ed identificato i quattro gruppi sanguigni.

doodle di Google - 14 giugno 2016 - Karl Landsteiner

Doodle di Google – 14 giugno 2016 – Karl Landsteiner

La sua scoperta rese possibili e sicure le trasfusioni di sangue, che fino a quel momento erano una pratica pericolosa. Infatti, specialmente in occasione dei due conflitti mondiali, dove si effettuarono su larga scala interventi di chirurgia interna, che necessitavano di grandi quantità di sangue, la pratica della trasfusione diventò fondamentale e fattibile solo grazie a Landsteiner. Per questo motivo è considerato il secondo nella classifica dei medici per aver salvato più vite umane nella storia.

LA SCOPERTA DEI GRUPPI SANGUIGNI

Nel 1900, Landsteiner individuò nel sangue tre differenti antigeni e capì che erano causa dell’incompatibilità tra diversi tipi di sangue. Così, classificò il sangue umano in quattro gruppi distinti: A, B, AB e 0. Il medico austriaco comprese che le differenze sono ereditarie e derivano dalla presenza o assenza di proteine specifiche presenti sulla superficie dei globuli rossi, che rispondono ad anticorpi diversi.

In altre parole, gli individui del gruppo sanguigno AB hanno sui loro globuli rossi sia proteine del tipo A che del tipo B e presentano anticorpi non reagenti né alle proteine di tipo A, né di tipo B. Vengono quindi definiti riceventi universali. Mentre i soggetti A hanno la proteina A, ma gli anticorpi contro la proteina B e viceversa. Invece, il plasma 0, non presenta né la proteina A, né la B sui propri globuli rossi, ma possiede gli anticorpi di A e di B; perciò è detto donatore universale perché può fornire il proprio sangue a qualsiasi individuo, ma può riceverlo solo da un donatore di tipo 0.

Nel caso di una trasfusione tra soggetti non compatibili si sviluppa una reazione chiamata agglutinazione, per cui gli anticorpi all’interno del sangue attaccano gli antigeni dei globuli rossi e invece di respingersi creano un collegamento.

Nel 1907, venne anche comprovata la caratteristica di ereditarietà dei gruppi sanguigni, poi applicata per effettuare test di paternità.

EVENTI ORGANIZZATI IN OCCASIONE DELLA RICORRENZA

immagine_evidenza-01Gli slogan dell’edizione 2016 per la ricorrenza della Giornata Mondiale dei Donatori di Sangue sono “Blood connect us all”, Il sangue ci unisce tutti e “Share life, give blood”, Dona sangue per chi dona la vita. Si terrà un evento ad Amsterdam, centrato sulle donazioni volontarie e sulla loro importanza, volto anche ad incoraggiare l’opinione pubblica ad essere più socialmente attiva in tal senso. Inoltre, AVIS ha organizzato a Bruxelles una conferenza tra i maggiori esperti di medicina trasfusionale, istituzioni di volontariato del sangue e stati membri dell’Unione Europea.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *