Gli animali più pericolosi per l’uomo sono le zanzare

Le aree a rischio malarico nel mondoGli animali che mietono più vittime fra gli umani al mondo sono le zanzare, perchè trasmettono la malaria che solo in Africa ogni anno uccide 1,2 milioni di persone. Una zanzara si infetta pungendo un uomo o un animale malato e poi può trasmettere l’organismo che causa la malattia (l’agente patogeno) quando punge un altro soggetto. La malaria è causata da protozoi del genere Plasmodium. Quattro specie, Plasmodium falciparum, Plasmodium vivax, Plasmodium ovale e Plasmodium malariae, possono infettare l’uomo causando sintomi di diversa gravità. Questi microrganismi sono trasmessi attraverso le punture di diverse specie di zanzara appartenenti al genere Anopheles. In Italia, la malaria è stata debellata alla fine degli anni Quaranta, tuttavia alcune specie di zanzare che erano responsabili della trasmissione sono tuttora presenti, anche se con popolazioni di solito poco numerose.

Vari studi hanno però ampliamente dimostrato che anche la Zanzara Tigre – diffusa in Italia – è in grado di trasmettere all’uomo numerose malattie. Alcune di queste, come la febbre gialla, la dengue (o febbre rompiossa) e certe encefaliti possono essere molto gravi, soprattutto se sono contratte da soggetti a rischio (bambini, anziani, cardiopatici, ecc). Fortunatamente per nessuna di queste malattie si sono mai verificati casi di trasmissione all’uomo sul territorio italiano e i pochi casi segnalati ogni anno sono sempre riconducibili a contagi avvenuti all’estero, a carico di viaggiatori provenienti da paesi dove sono diffusi i microrganismi patogeni.

IN ITALIA SIAMO IN PERICOLO?

Al momento, il rischio che le zanzare possano trasmettere malattie sul territorio italiano è quindi più teorico che reale. In ogni caso, l’ampia diffusione della Zanzara Tigre, potenzialmente capace di trasmettere malattie, è di per sé un motivo di preoccupazione. Infatti, basterebbe il contatto tra un individuo infettatosi all’estero e le Zanzare Tigre per dare inizio alla circolazione di un nuovo agente patogeno. Visto il continuo intensificarsi degli spostamenti di persone tra paesi tropicali e sub tropicali e l’Italia, questa eventualità non è da sottovalutare.

caneMa possiamo però dire che già oggi la Zanzara Tigre costituisce un pericolo per i nostri animali domestici: è, infatti, stata dimostrata la sua capacità nel veicolare le principali specie di filarie. Si tratta di vermi parassiti largamente diffusi in Italia che causano gravi malattie ai cani e, in misura, minore ai gatti e ad altri animali selvatici.

Bisogna infine ricordare che al di là del rischio legato alla trasmissione di malattie, anche le sole punture delle femmine di Zanzara Tigre possono costituire un serio problema medico. La reazione alla saliva che la zanzara inietta al momento del pasto di sangue causa spesso pesanti risposte allergiche localizzate. Se individui sensibili ricevono diverse punture è talvolta necessario ricorrere a un intervento medico. Non sono poche le persone che ogni anno si recano al pronto soccorso o dal medico di famiglia a causa delle punture della Zanzara Tigre.

I RISCHI ALL’ESTERO

Se in Italia la probabilità di contrarre malattie trasmesse dalle zanzare è altamente remota, lo stesso non si può dire per molti paesi dove le zanzare trasmettono ogni anno gravi malattie a milioni di persone, e dove le vittime sono innumerevoli. Quasi tutte le aree tropicali e subtropicali del pianeta sono tuttora a elevato rischio per la malaria, una malattia trasmessa da alcune zanzare del genere Anopheles (nella foto a sinistra) che causa ogni anno oltre un milione di morti.

dengue e aedes aegyptiLa dengue, o febbre rompiossa (un nomignolo che lascia intendere un decorso non esattamente piacevole), ha diffusione simile alla malaria ed è causata da un gruppo di almeno 4 virus. La Aedes Aegypti, una specie molto simile alla Zanzara Tigre (nella foto a sinistra), è la principale responsabile della trasmissione, tuttavia anche la Zanzara Tigre è in grado di veicolarla.

In casi piuttosto rari la malattia può sfociare nella forma emorragica che è molto grave e risulta spesso fatale. La dengue è una malattia in espansione con milioni di casi ogni anno. Attualmente non esiste un vaccino efficace.

La febbre gialla è un’altra malattia virale che pone seri pericoli alla salute umana. Si ritiene che il virus sia originario dell’Africa e sia stato diffuso nelle Americhe in seguito ai traffici commerciali nel corso del XVII secolo; oggi la febbre gialla è presente in gran parte dell’Africa sub sahariana e nelle aree tropicali dell’America meridionale. Varie specie di zanzara dei generi Aedes e Haemagogus sono responsabili della sua trasmissione, in ambiente urbano il principale vettore è Aedes aegypti. Dagli anni trenta è disponibile un vaccino efficace contro la febbre gialla che ne ha ridotto notevolmente l’incidenza. Tuttavia i viaggiatori che si recano nelle zone a rischio non devono sottovalutare questa grave malattia, che è letale in oltre il 30% dei contagiati, e devono sottoporsi alle necessarie vaccinazioni. Evitare gli orari e i luoghi dove le zanzare sono più diffuse, così come l’uso di repellenti e altri tipi di protezione personale dalle punture, riduce certamente i rischi, ma non esclude la possibilità di contagio.

Per non rovinare le nostre vacanze e soprattutto non mettere a repentaglio la nostra salute è indispensabile eseguire con debito anticipo le vaccinazioni e seguire scrupolosamente le profilassi. Prima di qualsiasi viaggio in paesi a rischio, occorre rivolgersi con almeno due mesi d’anticipo all’azienda USL della città, dove ricevere informazioni aggiornate circa le necessarie vaccinazioni e profilassi.

 

SCOPRI COME DEBELLARE LE ZANZARE DAL TUO GIARDINO CON IL NOSTRO E-BOOK GRATUITO!

rimedi per le zanzare in giardino

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *