Larvicidi: arriva il caldo, pianifichiamo la prevenzione dalle zanzare

Se l’anno scorso le zanzare vi hanno tolto il sonno, non perdete tempo e con l’aumento delle temperature iniziate subito a mettere in atto degli interventi di prevenzione. Le zanzare non sono animali nomadi e se si trovano bene nel vostro giardino continueranno a nidificarvi. Le prime “cucciolate” all’inizio della primavera saranno le future madri delle zanzare estive: meglio intervenire subito e con metodicità. Per un intervento larvicida sono 3 le parole d’ordine: svuotare, intervenire e prevenire!

PRIMO: SVUOTA

Per la nidificazione le zanzare prediligono luoghi tranquilli e con qualche centimetro d’acqua, poiché le larve hanno necessità di restarne costantemente immerse per completare il loro sviluppo. In condizioni favorevoli di temperatura, una zanzara è capace di passare da uovo ad adulto in meno di una settimana e le sono sufficienti minime quantità d’acqua. Possiamo quindi dire che è un focolaio larvale potenziale qualsiasi contenitore dove l’acqua ristagna per più di 7 giorni consecutivi.

La prima regola quindi è svuotare: facile ed ecologica! I luoghi più facilmente deputati sono:

Annaffiatoi, secchi, fusti e bidoni utilizzati per l’irrigazione del giardino. I depositi di acqua sul fondo sono l’ideale per iniziare un allevamento di zanzare. Svuotateli ogni 5 giorni.

Pneumatici usati. Se abbandonati sotto le intemperie creano dei ristagni perfetti per la nidificazione delle zanzare.

Teli plastici. Il telo che usiamo per proteggere l’orto d’inverno, deve essere piegato e conservato in un posto asciutto in estate. Se lasciato sotto le intemperie, crea delle pieghe dove ristagna l’acqua: l’ambiente ideale per le larve di zanzara.

Abbeveratoi per animali e bagnetti per i volatili. Naturalmente non dobbiamo far morire di sete i nostri cani: è sufficiente sostituire l’acqua ogni 5 giorni, cioè prima del completamento dello sviluppo delle larve.

LARVICIDA NEL SOTTOVASOSottovasi. È un classico: se, quando irrigate le piante, i sottovasi si riempiono di acqua, è bene svuotarli. Per il bene delle piante e per evitare le larve delle zanzare. Se i vasi sono posizionati sull’erba in giardino, evitate l’uso dei sottovasi. Non usate pezzi di rame che servono a poco, meglio un quarto di compressa larvicida: costa meno e non contiene metalli pesanti.

SECONDO: INTERVIENI

La formazione di pozze d’acqua può derivare anche da cause esterne alla nostra volontà: guardiamoci intorno e osserviamo il nostro giardino con gli occhi di una zanzara. Per esempio i ristagni d’acqua possono sorgere a causa di grondaie intasate. Anche in giardino, evitate di creare delle fosse ai piedi degli alberi: meglio riempirli con terra e sabbia per evitare ristagni.

TERZO: PREVIENI

larvicida SandokanIn alcune situazioni non è possibile rimuovere l’acqua o evitare i ristagni. Risulta quindi indispensabile il ricorso a larvidici, disponibili in compresse, che si possono spezzare facilmente per ottenere la dose corretta in funzione dell’invaso d’acqua da trattare. Ecco dove bisogna intervenire.

 

In presenza di piante in idrocoltura è consigliabile l’uso di un quarto di pastiglia nell’acqua, per evitare la nidificazione. Il larvicida non nuocerà minimamente alla pianta.

Se avete in giardino una fontana o un laghetto ornamentale non potrete certo prosciugarli per il timore delle zanzare! Utilizzate un larvicida seguendo le dosi indicate nelle istruzioni del produttore, che variano a seconda della dimensione dello specchio d’acqua.

LARVICIDA SANDOKAN_Ultimi ma non importanza: tombini, bocche di lupo e griglie per la raccolta delle acqua piovane. Anche in questo caso non possiamo eliminare il problema alla fonte, però possiamo programmare dei periodici interventi con pastiglie larvicide. Chiaramente l’acqua piovana tende a dilavare anche le pastiglie: dopo ogni temperale estivo, reintegrate il larvicida con nuove pastiglie. La prevenzione è anche perseveranza!

VUOI SAPERE TUTTO SULL’USO DEI LARVICIDI CONTRO LE ZANZARE ?

SCARICA IL NOSTRO E-BOOK GRATUITO !

rimedi contro le zanzare sandokan

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *