Prendiamo per il naso le zanzare!

candele contro zanzare in giardino_SandokanUn altro modo per tenere lontane le zanzare è quello di ingannare il loro senso dell’olfatto, diffondendo nell’ambiente fragranze naturali non gradite alle zanzare. Una strategia che l’uomo utilizza da millenni, raffinata dopo la seconda guerra mondiale dallo sviluppo di un gran numero di molecole di sintesi chimica votate allo stesso impiego.

Una moltitudine sono pure i sistemi per rilasciare nell’ambiente tali sostanze: alle classiche torce, fiaccole e candele, ampiamente diffuse sul mercato, si affiancano incensi e spirali a lenta combustione e una gran varietà di emanatori elettrici.

Ogni prodotto ha sue precise caratteristiche che lo rendono più confacente a determinati tipi d’impiego: ecco come utilizzarle correttamente.

Continua a leggere

Cosa portare in viaggio contro le zanzare?

 

Per qualsiasi viaggio è importante essere preparati circa il problema zanzare e quindi informarsi adeguatamente prima di partire, in particolare se ci si reca lontano dai circuiti turistici. Le guide e i cataloghi delle agenzie riportano di solito quali rischi rappresentano le zanzare e gli insetti in genere nel paese meta del nostro viaggio. Altrimenti si possono ottenere informazioni dettagliate presso l’Azienda USL della nostra città. Ricordate che le vaccinazioni possono richiedere tempi lunghi, perciò è bene pensare a queste cose con largo anticipo, almeno due mesi prima della partenza.

Continua a leggere

Gli elettro-insetticidi: cosa sono e come si usano

elettro-insetticidi per interni SandokanDai modelli classici, che tutti conosciamo, a prodotti più complessi dal design moderno, da poche decine a oltre un migliaio di euro: gli elettro-insetticidi sono l’ultima novità sul fronte della guerra alle zanzare. Questi apparecchi utilizzano una combinazione di stimoli luminosi e chimici per attirare le zanzare nei pressi di una griglia elettrificata che le folgora al minimo contatto, o di una ventola che le aspira e imprigiona portandole in breve tempo alla morte per disidratazione. Già da questa descrizione, alquanto generale, emerge il punto di forza di questi prodotti: non necessitano di insetticidi per abbattere gli insetti.

Continua a leggere

Natural born killer: gli animali alleati nella lotta alle zanzare

Un modo sicuramente naturale per proteggersi dalle zanzare è rispettare e tutelare lo sviluppo dei loro nemici naturali: veri e propri “natural born killer” con i quali stringere alleanze! Le larve delle zanzare sono ricercate dalle libellule e da alcuni pesci, per questa ragione, in presenza di vasche, laghetti ornamentali o fontane, è consigliabile l’introduzione di pesci, in particolare i comuni pesci rossi e le gambusie.

Continua a leggere

Le zanzare ti rovinano le serate? Scopri le 10 regole per salvarti la pelle!

L’applicazione sulla pelle di sostanze capaci di tenere lontano le zanzare, è uno dei metodi più antichi e tuttora più usati di protezione personale e, in molte situazioni, è l’unico modo per evitare le punture. Malgrado ciò è importante sottolineare che l’utilizzo di repellenti deve essere un provvedimento estemporaneo di difesa e non dovrebbe essere protratto continuativamente per lunghi periodi.

Continua a leggere

Guerra alle zanzare: scopri i 10 punti deboli del tuo giardino

Non so se ci avete fatto caso, ma la battaglia contro le zanzare unisce tutti: animalisti e non. E per noi la parola d’ordine è una sola: “non facciamo prigionieri”. Come tutte le battaglie richiede metodo e strategia. Il primo (e più ecologico) intervento che possiamo fare per tenere lontane le zanzare dalla nostra casa è la prevenzione. Cioè gli interventi larvicidi, atti a limitare lo sviluppo delle zanzare adulte. Non sarà un caso se tutti i Comuni prevedono ogni anno azioni larvicide sui terreni pubblici. Senza contare che molte amministrazioni pubbliche hanno emesso specifiche ordinanze per la difesa del territorio, rendendo l’attività di prevenzione un dovere per tutte le famiglie.

Continua a leggere

Sai cosa sono gli insetticidi?

Usciamo da un mese di luglio molto “pungente” e agosto non promette niente di buono sul fronte delle zanzare. Sarà stata la primavera più piovosa degli ultimi trent’anni, sarà la crisi che ha indotto molti Comuni a risparmiare sulla prevenzione o sarà anche che le stesse famiglie italiane non dedicano spesso la necessaria attenzione agli interventi larvicidi (che risolverebbero il problema alla fonte), ma l’impressione è che quest’anno ci siano molte più zanzare degli anni scorsi!

Continua a leggere